Alitalia: il Riscatto?

19/07/2019

Esistono articoli che dobbiamo pubblicare, Alitalia sta per essere recuperata da Atlantia (impresa Benetton proprietaria anche delle autostrade e co responsabile del disastro del Ponte Morandi a Genova) e dallo Stato Italiano 35% a 35% più altri partners come Ferrovie dello Stato e Delta Airlines.

Quindi abbiamo deciso di pubblicare questo articolo di Antonio Angelini del "Il Giornale" , cosa ne pensate voi, vale la pena tenersi Alitalia un valore di Casa Nostra?

Dal Blog de Il Giornale, autore Antonio Angelini

Si sta concludendo la vicenda Alitalia. Lo Stato rientra nel capitale con una maggioranza relativa del 35%, altro 35% per Atlantia più altri partners come Ferrovie dello Stato e Delta Airlines.

Ho sempre sostenuto che Alitalia andasse nazionalizzata. Alitalia è importantissima per portare turisti in Italia, e per dare continuità territoriale alla penisola. Ma oltretutto è un simbolo. Alitalia è costata qualcosa come 400 euro (ho letto in uno studio) ad ogni italiano? Male perchè avrebbe potutto costare zero. Ma sono comunque disposto a pagare 400 euro in tanti anni pur di avere voli diretti per Cina, Giappone, USA, Africa, India, Brasile, Argentina, Maldive e così via. E sono contento di aver pagato quasi 400 euro in tanti anni e aver portato turisti da ovunque nel mondo. Senza passare per Parigi come avrebbe voluto Air France, tanto per fare un esempio.

Ho sentito tante critiche al fatto che Atlantia entri in Alitalia. Da un lato è vero che la coerenza nelle dichiarazioni dei 5 stelle non esiste. Dall' altro però è vero che Atlantia ha delle entrate moralmente ingiuste e sarà difficile togliere le concessioni (lo spero ma non ci credo). E allora mettessero tanti soldi dentro Alitalia e in manutenzione strade. Sarà una punizione nel portafoglio per il gruppo Benetton? Non ne moriranno.

Detto questo però poi, una volta trovati i soldi dai partner, si dovrà tentare di mandare in pareggio Alitalia o quantomeno di farla funzionare bene per il PIL del Belpaese. 

E come si fa?

Innanzitutto (e una volta tanto i 5 stelle hanno detto una cosa esatta su Alitalia) facendo molto più lungo raggio e meno medio raggio in Europa dove la concorrenza Ryan Air sui prezzi abbatte gli utili. Ma per fare questo tocca acquistare slot e aerei da lungo raggio quindi investimenti.

In seconda istanza bisognerà che lo Stato protegga Alitalia e impedisca per esempio alle Regioni di finanziare Ryan air o altre concorrenti, cosa che accade in Italia in tante regioni.

Terza cosa cerchiamo di fare come i francesi o tedeschi o inglesi per una volta? "Facciamo come i francesi che non fanno atterrare le low cost a Charles de Gaulle? Oppure come i Tedeschi che non aprono grandi scali internazionali attorno a Francoforte? Oppure in inghilterra avete visto atterrare ad Heatrow Ryan Air o altre low cost? Nossignore atterrano a Stansted. E per arrivare a Londra una bella ora di trenino. E le coincidenze sono giusto un pochino più complicate.

Nel frattempo visto che Alitalia è partecipata dallo Stato immetterei un limite agli stipendi degli amministratori e managers di 250.000 (anche netti) euro come in RAI. Così facendo noi cittadini ci toglieremo dalle scatole i soliti marpioni stile Montezemolo o Cimoli o altri che ormai hanno fatto il loro tempo. Nuovi managers e giovani. SENZA BONUS di uscita o di performance. Basta regalare soldi del popolo italiano ai soliti noti. Uno stipendio di 250.000 euro netti dovrebbe bastare per campare discretamente.

Alitalia è una compagnia che negli ultimi anni è stata super premiata per puntualità, per catering e altro. Facciamola funzionare. E' un simbilo oltre che uno dei marchi italiani più conosciuti al mondo.